#CANNARIZIA AD OPERA D’ARTE. Cibolento 10 luglio 2018.

Chi dice che con la cultura non si mangia non è mai stato a una serata Cibolento, seduto di fronte a una music hall #aCieloAperto con un’artista di fama globale come la pianista Chichiro Yamanaka degustando presidi SlowFood.

Durante la terza serata dell’Edizione #Cannarizia l’arte è stata la padrona del Poolgarden.

Si parla di arte visiva con le gigantografie illustrate da Bruna Pallante su ispirazione delle ricette in prosa di Nastri, il vernissage di Antonio Cotegna che ha ricordato la bellezza delle città di mare dalla Costiera Amalfitana al Cilento anche grazie alla sua collezione bag&couture Lacotè, le sculture policrome di Paolo Bini e le ceramiche di Luca Canavicchio a tema #Odissea.

Non è un caso se il Parco della Scultura Contemporanea è nato proprio qui.

L’arte è da intendersi anche culinaria e si fa spazio tra i fornelli all’avanguardia del Royal Paestum. La serata del 10 luglio si apre con un barbecue d’autore del maestro Fracassi, il quale, tra crudi e tagliate di chianina, ha portato tutta l’eccellenza toscana sulle tavole cibolentane. Ostriche e champagne serviti in tavolata che fa da cornice a un centrotavola singolare: la piscina, un piccolo specchio sul quale si sono riflettuti i colori sgargianti degli allestimenti #Cannarizia. Proseguono nel percorso mare_terra la degustazione di Oli Pascà che si conclude con il gelato d’autore della rinomata Citrus di Grazia Citro.

Se non avete mai provato la sensazione di stare seduti in un’opera d’arte in formato gigante, allora non siete mai stati in una serata #Cibolento.

Se non avete mai partecipato a #Cibolento, allora dovete farlo!

Cibolento, la comunità del cibo buono, pulito e giusto. #Divulgalo!